vuoi sapere cosa vedere a napoli E NELLE PERLE DEL GOLFO?

Prenota qui le tue visite

 

Abbiamo raccolto per te le strutture più belle gestite con il software di biglietterie okTicket.

·•· Museo del Tesoro di San Gennaro

Avete mai visto da vicino migliaia di diamanti, rubini e smeraldi?

Credete che un gioiello sia tanto prezioso da salvare la vita di un Re?

E che un paio di orecchini diventino il simbolo contro la peste?

Allora dovete assolutamente visitare questo Museo, il cui tesoro supera in valore quello della Corona d’Inghilterra e il patrimonio degli Zar di Russia.

·•· Galleria Borbonica

La Galleria Borbonica è considerata il vanto dell’ingegneria civile borbonica in sotterraneo.

I vari percorsi consentono di visitarla e di apprezzarla come una vera e propria opera d’arte. 

La tua visita sarà accompagnata da una guida che vi farà immergere nel suggestivo contesto storico dell’epoca Borbonica.

·•· Pio monte della misericordia

Istituzione fondata nel 1602 da sette nobili napoletani che, consapevoli delle necessità di una popolazione bisognosa di aiuto e di solidarietà, decidono di devolvere parte dei propri averi e il proprio impegno alle opere di carità.

Ammira il dipinto del Caravaggio dall’alto dell’altare maggiore della Cappella, raggiungi la Quadreria e scopri oltre quattro secoli di attività ininterrotta a favore dei più deboli.

·•· Turtle Point

La Fondazione Dohrn ti da’ il benvenuto al Centro Ricerche Tartarughe Marine e Osservatorio del Golfo di Napoli.

Entrerai in una struttura unica, dove ci sono tartarughe in cura e dove si studia il mare per fornire dettagli sulla sua composizione e sulla sua salute.

Vieni a trovarci, la tua visita sosterrà il nostro lavoro al servizio della Natura. Perché non c’è Cultura se non si conosce la Natura!

·•· CENTRO MUSA

Storia, eleganza architettonica, archeologia, natura, piante rare, decorazioni regali, sale raffinate e lo sguardo che si tuffa nel blu del mare che incornicia un panorama mozzafiato.

Ammira un’opera monumentale realizzata per volere del Re di Napoli Carlo di Borbone.

Il visitatore della Reggia di Portici resterà a bocca aperta: tanta meraviglia in un solo biglietto?

 

 

 

 

 

 

 

·•· Museo Filangieri

Un’opportunità irripetibile per ammirare dipinti, statue e porcellane di molteplici collezioni private.

Il principe Filangieri creò questo palazzo dell’arte con armi orientali, prodotti delle fabbriche dell’epoca e opere pittoriche firmate dai maestridel Regno partenopeo.

In esposizione monete e medaglie, pregiati tessuti di abiti settecenteschi e una bellissima biblioteca con trentamila volumi.

·•· Museo Correale dI Terranova

Entra nel cuore della splendida Sorrento alla scoperta di un luogo ricco di storia, custode di un patrimonio inestimabile.

Vieni a goderti interamente la ricchezza del Museo attraverso i suoi 4 piani e le 24 sale espositive.

Al termine della visita potrai rilassarti nel Giardino e arrivare fino al Belvedere, dove si ammira una vista mozzafiato sul Golfo di Sorrento.

 

·•· Complesso monumentale di san domenico maggiore

Vieni al Doma e vivi una suggestiva esperienza che attraversa 8 secoli tra arte, storia, cultura e fede.

Da San Tommaso d’Aquino a Giordano Bruno e Tommaso Campanella, da Tiziano a Michelangelo da Caravaggio, da Raffaello a Giuseppe de Ribera, da Tino di Camaino a Francesco Solimena e una moltitudine di altri artisti noti e meno noti: tutti hanno lasciato traccia nel sacro complesso del centro storico napoletano.

·•· Complesso monumentale di santa maria la nova

Uno scrigno di storia, di arte e di religiosità, sul quale aleggia una storia leggendaria avvolta nel mistero. 

La tomba di Vlad l’impalatore, il temuto principe di Valacchia che tanto ispirò la fantasia di Bram Stoker nel celebre romanzo “Il conte Dracula“, si troverebbe infatti nel chiostro piccolo dell’antico convento che troneggia, imponente, a pochi passi da piazza Bovio e da piazza del Gesú, nel cuore del centro storico di Napoli.

·•· musap - museo artistico politecnico di napoli

Storici talenti e personalità eccellenti, non solo napoletane, hanno consentito la creazione del Musap.

Chiudete gli occhi. Vi sembrerà di essere con Eduardo Dalbono e Domenico Morelli a discutere di pittura, o di partecipare alla creazione dei capolavori di Raffaele Viviani ed Eduardo De Filippo, magari ascoltando le dolci note di Giacomo Puccini e Francesco Cilea, là dove queste menti hanno realmente trascorso il loro tempo.

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra Newsletter

Resterai sempre informato su tutte le novità del mondo okTicket.

Puoi stare tranquillo, non vogliamo annoiarti. Scriveremo non più di 1 o 2 mail al mese e solo se abbiamo nuove informazioni che riteniamo interessanti.

Grazie per esserti iscritto! Ti chiediamo solo un'ultimo sforzo, riceverai a breve una e-mail con le istruzioni per confermare la tua iscrizione.